Lotteria Nazionale degli scontrini: di cosa si tratta?

Articolo modificato il 9 novembre 2020, con le nuove modifiche previste che escludono i pagamenti in contanti. Continuate a seguirci per ulteriori novità.

Sono ormai tanti mesi che si parla della Lotteria degli Scontrini, un’iniziativa del Governo, volta a premiare i pagamenti tracciati, gli acquisti nei negozi tradizionali e disincentivare l’evasione fiscale.

Come sapete, i concorsi a premi sono il nostro pane quotidiano ed è proprio per la passione in questo campo che abbiamo realizzato il nostro sito… oltre 20 anni fa! Per questa ragione abbiamo seguito con interesse questa nuova iniziativa e vogliamo parlarvene in questo articolo.

Dal 1 gennaio 2021, salvo altri nuovi ritardi dovuti alla seconda ondata Covid19, partirà la versione definitiva del progetto “Lotteria degli scontrini” che non è altro che un concorso a premi collegato agli acquisti che fate ogni giorno e che prevede premi, sia per i clienti (privati cittadini) che per i negozianti, che arrivano fino a 5 milioni di euro! Tantissimi sono i premi in palio che saranno distribuiti attraverso estrazioni settimanali, mensili e annuali. Una importante novità degli ultimi giorni è che sono stati esclusi dalla lotteria gli acquisti in contanti che erano, invece, previsti nella prima versione.

Per poter partecipare a questo concorso i cittadini dovranno inserire il proprio codice fiscale sul portale per ottenere il proprio “codice lotteria” che andrà mostrato al negoziante al momento dell’acquisto (potete stamparlo e portarlo sempre con voi oppure salvarlo sul vostro telefonino, non ci sarà bisogno di mostrare al negoziante nessun documento di riconoscimento). Per richiederlo bisogna aspettare il 1 gennaio 2021. Per ottenerlo non c’è bisogno di registrarsi all’area riservata del portale ma, registrandosi, si potrà tenere traccia di tutti gli scontrini trasmessi automaticamente all’Agenzia delle Entrate e anche del numero di biglietti virtuali associati.

Ogni acquisto fatto con carta di credito, carta di debito, bancomat, carte prepagate e altri sistemi di pagamento elettronico genera un numero di biglietti “virtuali” che consentono la partecipazione alla lotteria: ogni euro speso dà diritto a 1 biglietto virtuale con un arrotondamento se la cifra decimale supera i 49 centesimi (per esempio, con 1,50 euro si ottengono 2 biglietti), fino a un massimo di 1.000 biglietti per un acquisto pari o superiore a 1.000 euro. L’esercente, attraverso un lettore ottico collegato al registratore telematico, effettua il collegamento tra lo scontrino ed il codice lotteria del contribuente e trasmette i dati all’Agenzia delle entrate, in pratica come accade in farmacia con la tessera sanitaria.

Chi effettua il pagamento in contanti non potrà partecipare a nessuna estrazione; non parteciperanno a nessuna estrazione nemmeno gli acquisti online. I premi settimanali sono 15 da 25.000 euro per gli acquirenti e 15 da 5.000 euro per gli esercenti; i premi mensili sono 10 da 100.000 euro per gli acquirenti e 10 da 20.000 euro per gli esercenti. Seguirà l’estrazione annuale con un premio di 5 milioni di euro per l’acquirente e un premio di 1 milione di euro per l’esercente.

Le estrazioni mensili prenderanno il via a febbraio (per premiare gli acquisti senza contanti di gennaio) mentre le estrazioni settimanali inizieranno a giugno. La prima estrazione annuale si terrà a inizio del 2022 e premierà uno degli acquisti cashless del 2021.

In caso di vincita, gli utenti verranno avvisati subito tramite email o sms, oppure tramite mail sulla casella PEC (se indicati sul portale), oppure tramite raccomandata all’ultimo domicilio fiscale in possesso dell’Agenzia delle Entrate. E’ importante ricordare che le vincite sono esenti da tasse. I premi non saranno più reclamabili trascorsi 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita.

Altro punto importante che è stato chiarito è che non occorre conservare gli scontrini nemmeno per riscuotere i premi (conviene custodire gli scontrini quindi solo per partecipare agli Acquista e Vinci, ai fini di garanzia, cambio merce etc.).

Possono partecipare alla lotteria tutte le persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia, che acquistano beni o servizi da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi. Non partecipano gli scontrini corrispondenti ad acquisti online (in quanto, per loro natura, già tracciabili e non a rischio di evasione) e quelli effettuati nell’esercizio di attività d’impresa, arte o professione. Nella fase di avvio, non sono coinvolti nella lotteria gli acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari. Non partecipano inoltre ulteriori acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali.

Dopo aver spiegato come funziona questo concorso, voglio porre l’attenzione su alcuni aspetti certamente importanti da tenere presenti.
Il primo è che, visto che per acquisti superiori a 1000 euro il numero di biglietti virtuali che si riceve è massimo 1000, chiaramente verranno favoriti coloro che fanno tanti piccoli acquisti rispetto a chi farà un’unica spesa superiore a 1000 euro. Per esempio, se Paolo fa 12 acquisti da 100 euro, riceverà 1200 biglietti, mentre Federico che ha fatto un solo acquisto da 3000 euro, ne riceverà solo 1000. Con lo stesso meccanismo, se Lucia compra una TV da 2000 euro a rate e paga 100 euro al mese, raccoglierà in totale 2000 biglietti, mentre Sonia, che ha comprato la stessa televisione pagando l’intero importo insieme otterrà solo 1000 tickets.

Ma la cosa forse più importante sulla quale riflettere è che tutti i vostri acquisti diventeranno tracciabili. Al momento comunque, come specificato nella normativa riportata nel regolamento “Le informazioni e i dati raccolti nella banca dati del Sistema Lotteria sono trattati dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, esclusivamente per le finalità della lotteria“.

Per incentivare maggiormente gli utilizzatori di carta di credito al posto del contante (e di qualunque altro tipo di pagamento elettronico ma sempre solo nei negozi fisici) dal 1° dicembre partirà un’altra iniziativa chiamata Super Cashback che premierà con un bonus di 3000 euro i primi 100mila cittadini che useranno maggiormente i pagamenti tracciabili (come carta di credito, carta di debito, bancomat, bonifico bancario, pagamento attraverso app dai telefonini) cioè faranno più transazioni, a prescindere dalla cifra spesa. L’iniziativa prevede anche un rimborso del 10% su quanto si spende, fino a una spesa massima di 3000 euro (quindi 300 euro di rimborso) che è stato definito Cashback di Stato. Non sono stati ancora chiarite le modalità in cui si riceveranno questi rimborsi; una delle possibilità è che avvengano attraverso accredito diretto sul conto corrente.

In definitiva, questa iniziativa è nata con il fine di incentivare l’uso di pagamenti tracciati, incentivare la richiesta degli scontrini da parte dei cittadini ed incentivare la “buona condotta” di tutti. Il fine è quindi quello della lotta all’evasione fiscale. L’idea di incentivare questo fine premiando cittadini ed esercenti con premi anche di importo altissimo ci sembra una buona idea e speriamo che ci sia sempre trasparenza e chiarezza su come vengono conservati ed utilizzati i dati degli utenti.

In Italia in effetti i pagamenti con carta di credito o debito sono ancora molto ridotti e riservati a spese grandi; al contrario negli Stati Uniti, pagare con carta di credito è la norma, anche solo per un caffè, anche al mercatino della frutta, anche alle bancarelle. È proprio un sistema diverso ma che funziona bene e permette alle persone anche di tenere traccia meglio di quello che comprano e quanto spendono. Siccome è sempre la somma che fa il totale, avere la possibilità di controllare l’elenco di quanto spendiamo ci può aiutare anche a darci un freno quando serve e, con lo stesso principio, a concederci un extra quando “siamo stati bravi e risparmiosi“!

A questo punto non mi resta che lasciarvi riflettere su quanto letto in modo da essere pronti quando l’iniziativa verrà lanciata.

Buono shopping e buona fortuna a tutti!

Segui il risparmio!

Ogni settimana concorsi a premio, omaggi, coupon da stampare ed un pizzico d'ironia!